Settore Agricolo

Vitigni autoctoni e biodiversità viticola

Corso vitigni autoctoni e biodiversità viticola

Biodiversità viticola per fronteggiare il cambiamento climatico e l'evoluzione del mercato.

Introduzione

I vitigni autoctoni rappresentano non solo un’opportunità di differenziarsi sul mercato e valorizzare le produzioni locali, ma anche un patrimonio genetico nel quale cercare nuove soluzioni al cambiamento climatico. In tale contesto, il percorso che proponiamo intende offrire al territorio uno sguardo d’insieme sulle potenzialità dei vitigni autoctoni locali, maggiori e minori, nonché sulla loro suscettibilità alle pressioni ambientali e agli stress abiotici.

Requisiti d'accesso

Il corso si rivolge a imprenditori, soci, dipendenti e coadiuvanti di aziende agricole iscritte all'anagrafe regionale delle aziende agricole dell'Emilia Romagna. E’ consentita la frequentazione dei corsi anche a partecipanti che intendono provvedere in proprio al pagamento pro quota dell’intero costo del corso.

Cosa imparerai

L’obiettivo del corso consiste nel fornire al territorio le conoscenze e l’aggiornamento necessari per progettare oggi il vigneto che dovrà tollerare le crescenti pressioni ambientali previste nei prossimi decenni, partendo dalla piattaforma varietale a disposizione. Il percorso intende altresì costituire un gruppo di lavoro su una tematica di estrema attualità quale l’adattamento della viticoltura locale al cambiamento climatico.

Docenti e istruttori

Calendario Corso

Il percorso consiste in 7 appuntamenti sul territorio da gennaio a febbraio, fruibili in presenza e online.
Tutte le tappe del corso consisteranno in una lezione frontale, seguita da una tavola rotonda moderata da un esperto dell’argo-

mento e una degustazione di vini commerciali e/o sperimentali prodotti a partire dai vitigni oggetto dell’approfondimento.

  1. Gelate tardive: tipologie, suscettibilità dei vitigni piacentini, tecniche di prevenzione e contrasto.
    La tecnica di degustazione del vino: aspetti varietali legati ai principali vitigni autoctoni
    UCSC 11/1/2022 16:00-20:00
  2. Malvasia di Candia aromatica, la gestione del vigneto per massimizzare il potenziale del vitigno
    La Tosa 13/1/2022 16:00-20:00
  3. Progettare l’impianto del vigneto in funzione del cambiamento climatico: scelta del sito, nuovi portinnesti, vitigni tolleranti e resi-stenti, forme di allevamento e sesti di impianto
    Centro di Formazione Vittorio Tadini 19/1/2022 16:00-20:00
  4. Siccità, carenza idrica e stress estivi: suscettibilità dei vitigni piacentini e tecniche di adattamento
    UCSC 26/1/2022 16:00-20:00
  5. Dall’Ervi, nuove opportunità per i vini rossi piacentini
    Az. Vitivinicola Villa Rosa 3/2/2022 16:00-20:00
  6. Conoscere i vitigni autoctoni minori del piacentino, per comprenderne caratteristiche, potenzialità e possibilità di utilizzo nelle denominazioni locali
    Mossi 1558 8/2/2022 16:00-20:00
  7. Prospettive e nuovi orizzonti per i vini a denominazione di origine Colli Piacentini
    Consorzio Colli Piacentini 16/2/2022 16:00-21:00

Risultati che otterrai

L’obiettivo del corso consiste nel fornire adeguate basi di viticoltura, nonché un approfondimento sull'importanza della biodiversità viticola. Al termine del percorso formativo i corsisti avranno gli strumenti per conoscere la natura dei principali elementi che limitano oggi le produzioni vitivinicole e approfondiranno l’importanza della biodiversità per affrontare tali sfide.

Attestato Rilasciato

Al partecipante verrà rilasciato l’attestato di frequenza al termine dell’attività. Il rilascio dell’attestato è subordinato al raggiungimento della frequenza maggiore/uguale al 70% del monte ore.

Info Aggiuntive

PROPOSTA N° 5150684 – Catalogo Verde Regione Emilia-Romagna.
SCARICA LA SCHEDA INFORMATIVA
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Ricevi maggiori informazioni

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente.
Ci metteremo in contatto il prima possibile!
Oops! Qualcosa è andato storto, riprova.
ID Corso: 00
20